ASSOCIAZIONE PRO LOCO CIVITELLA
PINACOTECA

PINACOTECA

Primi anni sessanta. Si avvertiva l’urgenza di dare avvio alla rinascita di Civitella dopo i tragici eventi che nel 1944 avevano messo in ginocchio il paese.
Si costituì un’Associazione Pro Loco e si pensò subito di dare alle iniziative di ripresa un taglio culturale.
Si improvvisò un premio di pittura ex tempore che ebbe immediato successo.
Alla terza edizione il Comune affiancò l’organizzazione della Pro Loco dando alla stessa un carattere di pubblica istituzionalità.
Negli anni settanta, visto il notevole, crescente seguito della manifestazione, si passò alla messa a punto di un Premio Nazionale di Pittura con opere di studio alternandolo annualmente con una mostra culturale di scultura dal titolo “(S)Oggettivamente”.
La nuova formula determinò un consistente incremento qualitativo dei primi premi-acquisto messi in palio dagli Enti organizzatori cui si aggiunsero le opere offerte dagli scultori e i quadri donati da pittori, di buon livello, cui era stata gratuitamente concessa la possibilità di inaugurare in Civitella una mostra personale.
L’Amministrazione Comunale pensò di dare collocazione espositiva permanente alle numerose opere collezionate nel tempo.
Fu ristrutturato l’edificio scolastico adattandolo, per quanto fu possibile, alle necessità museali.
Fu fatta un’accurata selezione di quadri e sculture e fu inaugurata la Civica Galleria D’Arte Contemporanea che è oggi il fiore all’occhiello della nostra comunità.

Queste le cifre della raccolta Civitellina :

Circa 200 quadri, di cui un centinaio in galleria; 28 collocati nella Sede Comunale, altri in magazzino, 1 all’estero.
Quasi 70 sculture, di cui 38 piccole sculture in galleria e 25 grandi sculture sistemate permanentemente in paese.
Oggi Civitella è un nome conosciuto nel settore delle arti visive e continua a ricevere donazioni di opere di ottima caratura artistica.